Centro delle donne di Bologna

Il Centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle Donne di Bologna è un progetto dell'Associazione Orlando, che lo gestisce in convenzione con il Comune di Bologna dal 1982. Promuove le esperienze, le capacità di scambio e le reti di relazioni delle donne a livello nazionale e internazionale. Fanno parte del Centro delle Donne: > la Biblioteca Italiana delle Donne - nata alla fine degli anni Settanta grazie a un progetto elaborato dall’Associazione Orlando - è oggi in Italia la più importante biblioteca specializzata in cultura femminile, studi di genere e femminismo. > l’Archivio di Storia delle Donne che contiene carte, documenti sonori, immagini relativi alla storia del Centro di documentazione, ricerca ed iniziativa delle donne di Bologna e, più in generale, alla storia di gruppi, organizzazioni del femminismo italiano e internazionale di quegli anni. A queste raccolte si sono aggiunti, grazie a donazioni, importanti archivi personali in parte riordinati, in parte in corso di riordinamento. La pagina Facebook del Centro delle Donne di Bologna segnala: - le attività organizzate, promosse e/o ospitate dal Centro e dalla biblioteca - incontri, laboratori, corsi, mostre, spettacoli, proiezioni e attività rivolte a bambine/i e ragazze/i; - i servizi e le risorse della biblioteca e dell’archivio; - articoli, attività, notizie proposte da altri soggetti che riteniamo significativi da condividere. Nella nostra pagina sono ben accetti i commenti e le opinioni di tutt*; siete invitati a intervenire, apportare i vostri contributi e a condividere le vostre esperienze. La redazione si riserva il diritto di eliminare: - i commenti che utilizzano un linguaggio non educato; - i commenti non pertinenti o gratuitamente polemici, soprattutto se reiterati; - i commenti finalizzati a ledere la reputazione di chi gestisce o modera i social e i commenti diffamatori nei confronti degli altri utenti; - i post e i commenti che contengano espliciti riferimenti e dati sensibili (nome, cognome, indirizzo email, numeri di telefono) del personale in servizio presso il Centro delle Donne; - i commenti non rispettosi delle differenze di genere e delle diversità; - i commenti offensivi a minoranze etniche, politiche, culturali, religiose o di altro tipo; - i commenti giudicati razzisti, sessisti e omofobi. - i link esterni fuori tema. Vi chiediamo inoltre di rispettare i diritti d’autore, i marchi registrati e altri diritti legali. Vi informiamo che potremmo segnalare a Facebook i contenuti lesivi della policy e che ci rivolgeremo alle autorità giudiziarie competenti nel caso di interventi che oltrepassino i limiti della legalità. La redazione del Centro delle Donne di Bologna Via del Piombo 5/7 Bologna www.women.it - www.bibliotecadelledonne.it

Info

Biblioteca , Organizzazione no-profit
Via del Piombo 5
40124 - Bologna
+ 39 051 4299411
Centro delle donne di Bologna
Caricamento mappa..

Prossimi eventi

Giovedì 16 Maggio dalle 18.00 alle 20.00

La lotta e il negativo. Sul romanzo storico contemporaneo

“La lotta e il negativo sono nelle nostre vite, intrecciati nel movimento incessante, coesistono e si mescolano senza mai essere la stessa cosa, sono la terra su cui edifichiamo e che ci inghiotte, l’aria che respiriamo fino a soffocare. La letteratura, per mezzo dei processi di mitopoiesi o di verità, mette in scena questa dialettica eterna nella rappresentazione della condizione umana attraverso l’arte della mimesis e il racconto delle vite particolari.”
leggi tutto
Venerdì 17 Maggio dalle 18.00 alle 20.00

La poesia non è un lusso | Omaggio a Audre Lorde

La poesia non è un lusso | Omaggio a Audre Lorde Reading _ Incontro in occasione di Muri di Versi 5 Festival di poesia di strada e socialità poetica 17 maggio | 2019
leggi tutto
Mercoledì 22 Maggio dalle 17.30 alle 19.30

Donne e uomini a Bologna oltre il Pil

La parità di genere nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Il 25 settembre 2015 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Articolata in 17 obiettivi e 169 target, che definiscono traguardi da raggiungere entro il 2030, l’Agenda considera quattro diverse forme di capitale – economico, naturale, umano e sociale – il cui depauperamento compromette l’equilibrio fra le risorse a disposizione della generazione attuale e quelle da riservare alle generazioni future. Uno degli obiettivi fondamentali dell’Agenda viene definito nel Goal 5, riservato alla parità di genere. La Dichiarazione approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite afferma “Noi immaginiamo un mondo in cui ogni donna e ogni ragazza può godere di una totale uguaglianza di genere e in cui tutte le barriere all’emancipazione (legali, sociali ed economiche) vengano abbattute. Un mondo dove vi sono pari opportunità per la totale realizzazione delle capacità umane e per la prosperità comune”. A che punto siamo a Bologna e in Emilia-Romagna nel percorso necessario per raggiungere questo decisivo obiettivo, che ha carattere trasversale rispetto a molti altri Goal dell’Agenda? L’iniziativa si propone di dare alcune risposte a questa domanda, partendo dall’esame degli indicatori adottati da Eurostat e da Istat per il monitoraggio dell’Agenda nell’UE e in Italia.
leggi tutto